top of page

Detrazione 50% IVA per l’acquisto di immobili residenziali in classe A e B da costruttore.

Nella Legge di Bilancio 2023 (L. 197/2022 del 29 dicembre 2022, pubblicata sul Supplemento Ordinario n°43 della Gazzetta Ufficiale n. 303 del 29 dicembre 2022) all’art. 1 comma 76, viene introdotta  la possibilità di detrarre dall’Irpef, fino alla concorrenza del suo ammontare, il 50 per cento dell’Iva sul prezzo di acquisto di immobili residenziali di classe energetica A e B ceduti – nel periodo dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023 – da imprese di costruzione e organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR), a condizione che:

1) il cedente sia una società che ha costruito l’immobile residenziale o un OICR;

2) il cessionario sia una persona fisica;

3) l'oggetto riguardi immobili residenziali in classe A e B, acquistati sia come prima casa (Iva al 4%) sia come seconda casa (Iva al 10%);

4) la stipula deve perfezionarsi nel periodo che va dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023;

5) la detraibilità può riguardare solo l'IVA sul corrispettivo di acquisto versata nell’anno 2023, non potendo essere detratta quella relativa ad acconti IVA versati nel 2022 anche se relativi ad acquisti che si perfezioneranno nel 2023 (cd. principio di cassa).

La detrazione complessiva dovrà essere suddivisa in dieci quote annuali di pari importo: la prima nell’anno in cui viene sostenuta la spesa e tali quote e le altre nei successivi nove anni. La detrazione dall’IRPEF è possibile fino a concorrenza dell’ammontare di ogni quota, con la conseguenza che in caso di eccedenza, tale detrazione per quell’anno di imposta si perde senza che sia possibile una detrazione da altre imposte.




42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


BLOG DEL NOTAIO GIUSEPPE LEVANTE

bottom of page